“Gli insegnanti non hanno il rispetto sociale che meritano”: a dirlo è...

“Gli insegnanti non hanno il rispetto sociale che meritano”: a dirlo è Renzi

0
CONDIVIDI

Fanno il giro del web le parole pronunciate ieri sera dal Premier Renzi durante la trasmissione televisiva Politics su RaiTre.

La risposta da parte degli insegnanti potrebbe essere “lo sappiamo da un pezzo”, ma sul fatto che la legge sulla Buona Scuola stia correggendo il tiro, non tutti saranno d’accordo.

In primis i docenti “puniti” dalla mobilità nazionale, a fronte di altre soluzioni meno invasive, i precari delusi dal concorso flop che ha bocciato fuori misura, gli insegnanti di sostegno che devono assistere impotenti all’attribuzione di supplenze ed assegnazioni provvisorie a docenti senza titolo, i genitori in grado di percepire il caos che ancora regna nelle scuole. Non sono poche infatti le scuole in cui c’è ancora orario ridotto a causa di organici non completi.

rispetto sociale

Ma il rispetto sociale per gli insegnanti potrà essere recuperato con le novità introdotte dalla Buona Scuola? Quelle in cui nelle scuole in cui mancano insegnanti di matematica si inviano docenti di musica per rispettare il (sacrosanto) piano straordinario di assunzioni, messo in atto per evitare multe salatissime in seguito alla pronuncia europea sul divieto di reiterare le supplenze.

Diciamo piuttosto che il Governo vuole veicolare un’idea diversa di scuola, ma che la realizzazione non è assolutamente indolore.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO