Gli stipendi degli insegnanti aumentano in tutta Europa, tranne che in Italia...

Gli stipendi degli insegnanti aumentano in tutta Europa, tranne che in Italia e Cipro

0
CONDIVIDI

Tra il 2014/15 e il 2015/16 i salari dei docenti in Europa subiscono un significativo aumento, in alcuni paesi comunque un aumento anche se minimo. E in Italia?

In Italia, come a Cipro, secondo uno studio Euridice sono “frozen”, congelati. Nessun aumento né consistente né insignificante.

In aree come la Repubblica Ceca, i salari sono aumentati anche per il personale non docente e per i docenti di lunga esperienza gli aumenti sono stati consistenti.

stipendio degli insegnanti

In Austria, che come in Italia ha visto una importante riforma sulla scuola, ha incluso nei miglioramenti anche un maggiore salario di partenza per i docenti. Mentre in Italia resta la “carriera raffreddata” per cui i docenti neoassunti dovranno attendere fino a 9 anni per vedersi riconosciuto il primo scatto stipendiale. Inoltre, sempre in Austria, è entrato in vigore un a progressione di stipendio basato sul tempo in servizio, che in Italia sembrerebbe sotto l’occhio del ciclone.

Per attirare giovani docenti, in aree come la Bulgaria, Estonia, Hungaria e Slovacchia, si è puntato ad un aumento stipendiale per rendere il lavoro più appetibile.

Aumenti stipendiali si ritrovano anche in Inghilterra, Scozia, Irlanda, Spagna Portogallo, Turchia e in gran parte dei paesi balcanici, inclusa la Grecia in profonda crisi economica.

Restano fuori Italia e Cipro.

Dal sito orizzontescuola.it

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO