Categorie
Non specificato

Ecco quando conviene e quanto si guadagna riscattando la laurea

In un videoforum del Sole24Ore Marco Conte spiega perché il riscatto della laurea è conveniente appena terminati gli studi universitari, perché si è all’inizio del periodo lavorativo e quindi verosimilmente con una retribuzione più bassa.

Il calcolo per il riscatto della laurea viene infatti generato dall’INPS sulla base della retribuzione in essere, per cui può essere conveniente all’inizio del periodo lavorativo e poi diventa man man più oneroso.

Nella fascia 40-50 anni le cifre richieste diventano infatti esorbitanti.

Il riscatto della laurea a 26 – 27 anni ha il duplice effetto di porre già nel fascicolo previdenziale 4 anni in più, inoltre è possibile diluire il pagamento anche in dieci anni, e quindi risentire meno dell’onere.

Certamente, in moltissimi casi si tratta purtroppo di una ulteriore spesa a carico dei genitori, un prolungamento della spesa affrontata per l’Università.

Il videoforum

fonte: https://www.orizzontescuola.it/riscattare-la-laurea-conviene-cosa-si-guadagna/

Categorie
Non specificato

“Ho sbagliato. Chiedo scusa a lei e a tutti”: ecco la lettera del padre che picchiò il vicepreside della scuola del figlio

Il genitore responsabile dell’aggressione al vice preside di un istituto comprensivo di Foggia, si è scusato del gesto compiuto.

Categorie
Non specificato

Genitore non accetta il rimprovero del vice preside al proprio figlio. Si presenta a scuola e compie l’assurdo gesto

Ha riportato 30 giorni di prognosi il vicepreside della scuola secondaria di I grado ‘L.Murialdo’ di Foggia colpito sabato scorso alla testa e all’addome da pugni dati dal genitore di un alunno che il giorno prima era stato rimproverato.

La notizia, già riportata dai giornali locali, è stata confermata oggi con ulteriori particolari su quanto avvenuto. L’uomo si sarebbe scagliato contro il professor Pasquale Diana, colpendolo, tra l’altro, con un pugno al volto. Il docente ha subito traumi all’addome e al volto.

fonte: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/02/12/genitore-picchia-vicepreside-a-foggia_aa091538-2adc-4304-b098-bcade997143b.html

Categorie
Non specificato

Una ragazza si gettò dal tetto della scuola. Il Presidente della Corte di Assise: “Da voi docenti ci si aspetta di più”

Alcuni docenti del liceo classico, frequentato da Rosita Raffoni, studentessa 16enne che nel 2014 si gettò dal tetto della scuola, ha sottoscritto una lettera per rispondere alle accuse del presidente della Corte di Assise nell’ambito del processo ai genitori della ragazza.

Categorie
Non specificato

Fu sospesa 6 mesi per una foto sexy: “Le maestre che picchiano i bambini sono sospese per 7 mesi”

Anna Ciriani, professoressa di Pordenone, fu sospesa 6 mesi per aver dato scandalo dopo una foto con un seno nudo durante una fiera dell’eros a Berlino.

Categorie
Non specificato

Addio alla maestra Alessandra, morta a soli 44 anni

È morta a soli 44 anni la maestra Alessandra Sbrescia di Mercogliano in provincia di Avellino.

Categorie
Non specificato

Papa Francesco: “Le cose non vanno più bene da quando sono i genitori a rimproverare le maestre”

Riportiamo il video di Papa Francesco durante il quale racconta di una sua esperienza da studente.

Categorie
Non specificato

Aumento dello stipendio per Insegnanti ed ATA: quanto arriverà in busta paga?

Ieri vi abbiamo dato in anteprima le cifra degli aumenti stipendiali dei docenti e del personale ATA poco dopo la firme del contratto presso l’ARAN

Categorie
Non specificato

Gli studenti ricevono una copia del testo della Costituzione: l’errore è incredibile

Segnalatoci da un nostro lettore un errore presente nel testo della Costituzione distribuita nelle scuole.

Sembra proprio che la regola relativa al plurale dei nomi in “-cia e -gia” non vada giù.

Così nel testo distribuito alle scuole si trova scritto:

Titolo V 

Le Regioni, le Provincie, i Comuni. 

credit: OrizzonteScuola
credit: OrizzonteScuola
Categorie
Non specificato

Fedeli: “Abbiamo mantenuto il nostro impegno. Anzi, abbiamo fatto anche di meglio”

Il rinnovo del contratto siglato stanotte riguarda 1,2 milioni di dipendenti. Siamo molto soddisfatti per l’intesa raggiunta che, voglio ricordarlo, arriva dopo otto anni di mancati rinnovi. Avevamo preso un impegno preciso, lo abbiamo mantenuto.